Come costruire una casa sull'albero

Costruire una casa sull'albero, si sa, è il sogno di tanti bambini che spesso non viene realizzato per pigrizia o per evidenti problemi tecnici.

Realizzare una cosa del genere, infatti, non è per nulla semplice, ma di certo non è impossibile.

Rappresenta comunque una scelta giusta per i propri bambini in quanto, così facendo, impareranno a stare a contatto con la natura, divertendosi allo stesso tempo.

Prima di procedere con la costruzione, ovviamente, bisogna salvaguardare la sicurezza del luogo e del proprio bambino, assicurandosi che la casetta abbia una struttura abbastanza solida.

Per questo motivo, consigliamo di non effettuare lavori frettolosi e superficiali che renderebbero il tutto solo un pò più pericoloso.

Al fine di rendere il tutto più sicuro, è importante anche scegliere il giusto legno che possa sopportare il peso di uno o più bambini. In generale, serviranno assi, tegole e travi di legno.

Vediamo di seguito come realizzare una casa sull'albero in tutta sicurezza.

Scegliere il luogo

Tra le prime cose da fare vi è sicuramente quella di scegliere il luogo più adatto dove realizzare la casetta dei sogni del proprio figlio.

Questo passaggio non è assolutamente da sottovalutare in quanto da ciò dipende la solidità e stabilità della casa.

Per questo motivo, è importante scegliere un albero molto robusto come una quercia o un grande abete.

È inutile dire che non bisogna scegliere un albero che presenti segni di parassiti o malattie che possano indebolire il tutto. In questo, sarebbe un'ottima idea consultare un esperto in merito che possa consigliare quale sia l'albero più adatto.

Dopo aver fatto ciò, sarà necessario capire se richiedere un'autorizzazione per procedere alla costruzione o meno. In genere, i regolamenti locali impongono semplici limitazioni come l'altezza.

In ogni caso, è bene chiedere il permesso anche ai vicini in modo da evitare futuri litigi in merito.

Le basi della casa

Dopo aver scelto l'albero giusto, si potrà procedere con la costruzione della base della casa.

Bisogna tenere a mente che per realizzare una base di circa 3x3 metri sarà necessario un tronco di 30 cm di diametro.

In ogni caso, le basi possono essere anche posizionate in modo asimmetrico rispetto al centro del tronco, in base a come si vuole la casa.

La base, inoltre, deve essere mantenuta da un supporto per tenerla ferma. Infatti, considerando che il tronco sarà già soggetto a movimenti a causa del vento, bisognerà evitare qualsiasi danno dovuto allo stesso motivo.

Vi sono vari modi per evitare ciò.

Il primo è quello di avvitare le travi di supporto direttamente al tronco: si tratta del metodo più comune, nonostante quello che danneggia maggiormente il tronco.

Il secondo metodo è quello flottante e non è adatto a tutti i tipi di alberi.

Consiste nel mantenere la casa attraverso corde e cavi, lasciandola sospesa tra rami forti.

L'ultimo metodo consiste nell'installare i pali di supporto direttamente nel terreno in modo da non danneggiare l'albero, lasciando allo stesso tempo che questo si muova liberamente per il vento.

Dopo aver scelto il modo migliore per installare le basi, si potrà procedere con la costruzione vera e propria della casa, la quale potrà essere arredata a proprio piacimento ricordando che "la classe e la qualità non sono sinonimo di maggior spesa", come sostenuto da Int&Ext.