Ettore Sansavini: il suo contributo alla sanità italiana

sansavini-ettore-4Fondatore, Presidente e Amministratore delegato di GVM Care & Research, Ettore Sansavini è uno degli imprenditori di spicco nel settore della sanità privata.

Vi opera fin dal 1962, quando cominciò con incarichi di poco conto per poi assumere mansioni sempre più importanti e cariche di responsabilità. Nel frattempo continua gli studi, si diploma e nel 1973, quando ha appena ventotto anni, arriva la vera e propria svolta della carriera: gli viene infatti offerta la direzione della Casa di Cura Villa Maria di Cotignola, piccolo centro in provincia di Ravenna. Quando Sansavini accetta, la clinica è ancora in costruzione; sotto la sua supervisione viene completata e diventa a tutti gli effetti operativa, ottenendo, dopo appena qualche anno di attività, l’accreditamento presso le mutue.

In quegli anni, la Casa di Cura Villa Maria diviene punto di riferimento anche per la Sanità nazionale. Fiore all'occhiello della struttura sanitaria sono i reparti di cardiologia e cardiochirurgia, nonché il neo-nato reparto di odontoiatria; a distinguere Villa Maria dal resto delle strutture private italiane è l’eccellenza che vi opera: la clinica si caratterizza infatti per il personale professionale, l’accoglienza impeccabile e soprattutto i grandi luminari che vi prestano servizio, nomi molto conosciuti in ambito nazionale e internazionale.

Nel frattempo la struttura da lui presieduta si amplia e prende in nome di GVM Care & Research, uno dei network di strutture sanitarie private più importanti in Italia. Sotto la direzione di Ettore Sansavini, GVM Care & Research continua a espandersi e a crescere.

Diversi centri sono in apertura, sia in Italia che all'estero, in Francia e in Polonia; l’Italia è coperta da Nord al Sud con oltre trenta centri fra cliniche e poliambulatori, 450 milioni annui di fatturato e cinquemila dipendenti regolarmente assunti.

Attualmente Sansavini membro della "Commissione Sanità di Confindustria" dell'Emilia Romagna, coordinatore della "Commissione Alta Specialità Alta Complessità", membro del "Comitato Esecutivo AIOP" nazionale e presidente dell’AIOP Liguria. Non solo: membro di molte altre associazioni, vincitore di premi prestigiosi e padre di tre figlie che collaborano con lui, continua a operare con convinzione per migliorare la sanità italiana, avallando il connubio pubblico-privato. Caboto

Leave a reply