come costruire un tavolo

Come costruire un tavolo in legno

Introduzione

Prima d' iniziare a realizzare il vostro tavolo, risulta fondamentale trovare e sistemare tutto ciò che vi occorre per la costruzione.
Per essere sicuri sarà quindi necessario scrivere un vero e proprio piano di lavoro, in modo tale da indicarvi tutte le componenti che serviranno per la vostra mansione.
Dopo aver effettuato questa operazione importantissima, dovrete andare in un esercizio commerciale apposito oppure da un professionista del settore dove avrete la possibilità di trovare un'ampia scelta di articoli.
Seguendo tutte le informazioni che leggerete qui di seguito, riuscirete a svolgere questa elaborazione nel migliore dei modi e con esiti eccellenti.

L'occorrente per fare un "tavolo"

Per la fabbricazione di un "tavolo" dovrete trovare "4 gambe" con le misure che più si accostano alle vostre preferenze inerenti l'altezza, poi una "tavola" che servirà appunto da ripiano e "4" pezzi che vi saranno utili per la parte più alta delle rotaie.
In più vi serviranno delle "viti con testa" piatta, dei "bulloni" e dei "cacciaviti" della grandezza giusta per effettuare questa tipologia di lavoro.
Per quanto concerne la rifinizione dovrete comprare un prodotto idoneo per combattere i "tarli", la "carta vetrata, il mastice e la pittura trasparente" per fissare oltre a uno "smalto" appropriato per il legno.Anche questo dovrà essere incolore oppure della tonalità che avrete scelto per il "tavolo".
Un aspetto fondamentale è quello di adoperare dei mezzi per proteggere le vostre mani come ad esempio un paio di "guanti di gomma".
Bisognerà pensare pure a un mezzo protettivo per il pavimento affinchè si riesca a evitare di macchiarlo con la "vernice" o con la "polvere" causata dall'attività.Un telone sarà sicuramente il metodo più giusto per effettuare tale copertura in maniera sostanzialmente efficace.

In che modo costruirlo

Come prima cosa è essenziale stabilire il formato che desiderate per poi procedere con le dimensioni decise.
Cosicché potrete iniziare a tagliare le varie parti per poi andarle a posizionare in un'area notevolmente luminosa e dove avrete l'opportunità di lavorare con tranquillità.
La tavola che servirà da base dovrà esser messa a "testa in giù" in modo tale da riuscire a introdurre gli "assi" nelle incastrature equivalenti posizionate negli angoli.
Queste parti saranno sicuramente di grande utilità per guidare e sostenere le "gambe" da sotto.
Bisogna prestare molta attenzione a fissare perfettamente i conduttori per far sì che possano incontrarsi nelle angolature per esser centrati sulla parte più bassa della "tavola" basilare.
Porre i "filetti" nel settore interno della parte basica a forma di "rettangolo" che avete precedentemente creato.
I "filetti" risulteranno indispensabili per "fissare" bene i "binari" al ripiano.
Dopodichè si dovranno avvitar precisamente nella zona più alta del "tavolo".
In questo maniera si riuscirà a ottenere un'ottima saldezza.
Ripeter poi la medesima procedura per ciascun "binario" fino a quando il sostegno del "tavolo" non sarà completamente sicuro.
Se per voi dovesse essere necessario,inserite delle doppie "viti" di sicurezza sui "binari".
Dopo aver fatto ciò si dovrà provvedere a collocare i "supporti" angolari.
Metterne uno in ogni "angolo",di seguito si dovranno avvitare tutte e due le parti nella guida sovrastante attigua.
Per renderlo ancora più affidabile si potranno eventualmente aggiungere altre viti,appunto per esser maggiormente tranquilli per quanto concerne la stabilità del "tavolo".

Montaggio dei pezzi "angolari" del "tavolo" in "legno"

Realizzate un buco nella parte centrale di ogni sostegno.Questo è il punto dove andranno a fissarsi le "gambe".
Poichè avete provveduto a comperare un tipo di "gambe" già pretagliate, queste dovrebbero dunque già corrispondere a una tipologia bucata per potersi adeguare perfettamente.
Lavorare con minuziosità e una "gamba" alla volta per riuscire a fare un lavoro efficace nonchè esemplare.
Per assicurare bene la gamba si dovran usare dei "bulloni" dal lato esterno verso quello interno,"avvitandoli" benissimo.
Poi si dovranno chiudere tutte le possibili aperture del legno con un potente collante.
Seguendo tutti questi passaggi appena descritti avrete attuato la costruzione del "tavolo" base.
Se preferite potrete anche aggiungere sotto delle assi trasversalmente in maniera tale da poterle adoperare come "poggiapiedi".
Infine in base alle vostre preferenze e gusti personali potrete optare se aggiungervi dei decori particolarmente elaborati oppure più semplici, o lasciarlo semplicemente così com'è.